Manutenzione e compliance nel settore alimentare: “mettere in regola” la manutenzione

La manutenzione è un’attività chiave per l’efficienza dei processi in azienda, la qualità del prodotto e il rispetto delle normative.

Come la tecnologia diventa la soluzione per ottenere i migliori risultati?

L’articolo in sintesi:

Infografica – Manutenzione e Settore Alimentare

La trasformazione digitale in azienda per migliorare il processo di manutenzione

La trasformazione digitale delle aziende è ormai avviata ed ha accelerato molto il processo, per quanto persistano ancora molte differenze a seconda del settore di attività e della complessità aziendale. I motivi per introdurre soluzioni digitali in azienda sono diversi, tra cui l’ottimizzazione dei processi e delle attività, la semplificazione di alcune operazioni, la voglia di innovare, di essere competitivi e la necessità di rispondere ad obblighi normativi sempre più complessi e rigidi. A seconda degli obiettivi, quindi, un progetto di digitalizzazione verterà sulle tecnologie più adeguate.

Esempio Robot Industriale

Per fare solo degli esempi, non è un caso che l’uso di robot industriali contraddistingua il settore manifatturiero, mentre la stampa 3D trovi sempre più applicazioni in settori come quello dei dispositivi medici.

Oltre agli aspetti peculiari di ogni settore, poi, ci sono alcune esigenze trasversali, come ad esempio quella di gestire in modo sempre più efficace la manutenzione delle infrastrutture produttive. Si tratta di un tema di elevata importanza per tutte le aziende, che hanno preso consapevolezza di quanto una manutenzione inefficace sia causa di costi elevati, scarsa qualità e riduzione della sicurezza, sia delle persone che – in alcuni casi – del prodotto. Chiunque lavori in azienda conosce bene le difficoltà che si incontrano per pianificare degli interventi manutentivi, per gestire i fermo macchina causati da guasti o monitorare i costi reali legati a questa importante attività. Ancora in molte aziende, infatti, la manutenzione è fatta “a vista” e sulla base dell’esperienza dei manutentori che, per quanto competenti e preparati, non riescono a mantenere sotto controllo il processo. A queste difficoltà, si aggiungono quelle relative alla compliance normativa, che in alcuni settori richiede determinate prestazioni in ambito manutentivo.

Settore alimentare: tra compliance normativa e soluzioni tecnologiche

Nel caso specifico del settore alimentare, le esigenze di innovazione e trasformazione digitale derivano principalmente da due necessità: migliorare le proprie performance e ottimizzare i processi (come in ogni altro settore) e rispondere in modo efficace ai requisiti di normative e disposizioni regolamentari. Il miglioramento dei processi è segnalato come priorità dalla maggior parte delle aziende, mentre è un dato di fatto che il settore alimentare debba destreggiarsi tra più regole e standard, alcuni obbligatori, altri facoltativi, ma pur sempre impegnativi.

È così che inizia l’intreccio di documentazione, pratiche e registrazioni necessario a soddisfare i requisiti delle norme europee, come la Food Law CE 178/2002, della norma ISO 9001 per i Sistemi di Gestione per la Qualità, del sistema HCCP, incorporato anche nella ISO 22000 per i Sistemi di Gestione per la sicurezza alimentare, della ISO 22005 per i Sistemi di rintracciabilità nella filiera alimentare e mangimistica e, infine, delle buone pratiche di fabbricazione GMP. Questo elenco non è certo esaustivo, ma indicativo delle principali peculiarità del settore. Viene coinvolto l’intero “ecosistema azienda”, con regole per la gestione delle risorse umane e della formazione, per l’analisi dei rischi, per i livelli di qualità del prodotto, per il monitoraggio dei processi e così via.

Non fa eccezione il processo di gestione delle infrastrutture produttive necessarie a fabbricazione, imballaggio e trasporto degli alimenti e dei materiali e oggetti a contatto con prodotti alimentari (MOCA). In realtà, l’obbligo di corretta manutenzione nasce a monte del settore alimentare, in quanto previsto anche dal Decreto 81/2008 per la Salute e Sicurezza sul Lavoro, che in un certo senso rappresenta il livello base da cui partire. I passi in più da fare, poi, sono molti.

La manutenzione, infatti, è un’attività chiave anche per la qualità dei prodotti, l’efficienza dei processi e – soprattutto nel settore alimentare – per la sicurezza del prodotto.

È così che, per raggiungere risultati davvero considerevoli, la tecnologia diventa uno strumento indispensabile per queste realtà produttive. Il ruolo della trasformazione digitale nel settore del food è stato anche indagato dal Politecnico di Milano, che nell’ultimo Osservatorio Agrifood ha verificato che l’87% delle aziende interpellate nel settore alimentare utilizzano già soluzioni tecnologiche, soprattutto a supporto dei processi produttivi e distributivi. Molte di queste hanno già implementato un sistema informatizzato per la gestione dei processi di  manutenzione (CMMS).

Perché usare un CMMS?

Un CMMS è una soluzione che permette il costante monitoraggio delle condizioni degli impianti produttivi, semplificando la gestione delle attività di manutenzione. Un CMMS, infatti, raccoglie e restituisce un elevato numero di informazioni relativo alle prestazioni di ciascun asset, fornendo anche dati importanti per il calcolo dei KPI economici, tecnici ed organizzativi. Questo elevato livello di monitoraggio assicura sia di mantenere sotto controllo il processo, che di aumentare i livelli di efficienza degli impianti. In un settore come quello alimentare, questi due vantaggi sono fondamentali. Non solo un maggior controllo assicura più sicurezza e tracciabilità di ogni evento e operazione, ma risponde anche alle difficoltà di un contesto che ha a che fare con una materia prima velocemente deteriorabile. Un fermo macchina, infatti, non significa solo costi di non produzione, ma rischia di diventare una perdita economica decisamente maggiore se rapportata a quanto incide il tempo sulla corretta lavorazione dei prodotti alimentari. Rispettare tutte le normative di sicurezza, quindi, richiede necessariamente la capacità di avere costantemente sotto controllo le infrastrutture con cui si lavora.

Con la disponibilità di un Sistema Informativo della Manutenzione, supportato da un CMMS, le attività di  pianificazione e programmazione della manutenzione e fermi macchina, in accordo con la pianificazione della produzione, sono notevolmente semplificate se non, addirittura, automatizzate, a beneficio di tutto il sistema produttivo/manutentivo (Processi, Impianti, …). Inoltre, questa tipologia di sistemi permette anche di anticipare guasti e malfunzionamenti, ottimizzando l’intero processo manutentivo. Senza contare che un CMMS e i dati che è in grado di raccogliere, sono uno strumento molto potente quando si devono prendere decisioni strategiche relative agli impianti. Infatti, avere a disposizione informazioni corrette e precise è di grande aiuto quando si devono fare valutazioni di sostituzione, implementazione o investimento su determinati asset, conoscendo nel dettaglio performance, pregi e problematiche di ogni infrastruttura.

Per quanto i benefici della digitalizzazione siano notevoli, rimangono ancora alcune difficoltà che limitano le aziende negli investimenti. Sono ancora i dati dell’Osservatorio Agrifood 2021 del Politecnico di Milano a mostrare come, nonostante l’85% delle aziende della filiera alimentare si dichiari interessata ad investimenti futuri, ancora il 60% teme i costi elevati di queste operazioni, il 38% la mancanza di adeguate competenze e il 37% non è fiduciosa dell’adattabilità delle nuove soluzioni al contesto produttivo esistente. 

In realtà, per non incorrere in problemi, è importante scegliere la soluzione adeguata alle proprie esigenze, che non ecceda in complessità se non necessario, ma che risponda a tutte i bisogni dell’azienda. Sul lato economico, invece, è importante ricordare che gli investimenti in nuove tecnologie in aziende come quelle alimentari, hanno generalmente un tempo di ritorno molto rapido.

Le soluzioni di Klan.IT per il settore alimentare

Il CMMS Klan.IT è un sistema sviluppato in conformità ai requisiti del 21 CFR Parte 11 del FDA e dell’Annex 11 delle GMP Europee, oltre ad essere aderente alle normative relative a Qualità e Sicurezza. Si tratta di una soluzione Web e Mobile Based pensata proprio per un’efficace ed efficiente gestione degli Asset aziendali, migliorando il processo di manutenzione, ma anche la gestione dei magazzini ricambi, degli strumenti di misura e l’analisi dei dati e delle performances. Il CMMS Klan.IT, inoltre, è concepito come parte integrante di un sistema più complesso aziendale ed è integrabile con sistemi ERP, dispositivi MES e SCADA, oltre a tecnologie IoT, RFID, Bar Code.

Come anticipato, Klan.IT CMMS include la gestione del loogbook delle macchine, la loro qualifica e  la gestione delle tarature degli strumenti. Come per la manutenzione, la tecnologia permette di rispondere ad una richiesta normativa: si possono registrare tutti gli strumenti utilizzati, specificare tutte le relative informazioni, gestire le scadenze e gli interventi di Taratura ed emettere i relativi certificati.

La flessibilità, la semplicità di utilizzo e l’efficacia di questo strumento hanno fatto sì che più aziende attive nel settore alimentare abbiano scelto il CMMS Klan.it. Ne sono un esempio il Gruppo Bauli, il Gruppo Lactalis e Nuova Castelli. Tutte queste realtà erano accomunate dall’esigenza di migliorare e standardizzare processi e politiche di manutenzione delle infrastrutture negli stabilimenti produttivi. L’obiettivo è stato raggiunto proprio grazie alla creazione di una base informatizzata di supporto all’azienda, a dimostrazione di quanto detto in apertura in merito alla tecnologia,  intesa come strumento abilitante per il miglioramento continuo delle realtà imprenditoriali. I risultati concreti ottenuti da queste tre aziende vanno dal perfezionamento del processo di pianificazione della manutenzione, al controllo dei costi. Per saperne di più, le case history sono disponibili a questi link:

Tags

Newsletter

Lascia l’email: le nostre BU ti invieranno periodicamente news, attività e pillole tecnologiche per rimanere sempre aggiornato!